• per parole chiave
  • per testo libero

A Cadice una casa che guarda verso l’infinito

11/12/18
Campo Baeza Scrigno

Un piano infinito di fronte al mare infinito: nella baia di Cadice, nella regione spagnola dell’Andalusia, la Casa del Infinito progettata da Alberto Campo Baeza si erge come un molo che guarda l’orizzonte. L’opera firmata dall’architetto vincitore del Gran Premio del BigMat International Architecture Award ’15 è stata concepita come una piattaforma in travertino romano di 20 metri di larghezza e 36 di profondità che si sporge sulla spiaggia di sabbia. Dodici invece i metri di altezza del travertino a cui si aggiungono due piani scavati nella roccia sottostante su cui sono disposti gli spazi residenziali: al piano superiore troviamo la zona giorno con grandi vetrate che si affacciano sul panorama, mentre il piano inferiore ospita le camere da letto. L’elemento più suggestivo si trova sulla sommità della casa: una piscina a filo con la superficie della copertura che crea un forte contrasto visivo tra il turchese dell’acqua e il colore del travertino.

Una struttura dall’architettura ricercata la cui cura si estende anche agli elementi di interior design e che vede tra i protagonisti le soluzioni di Scrigno, scelte per dividere i locali senza invadere gli spazi. In particolare, con Essenzial Scorrevole è stato possibile separare i bagni privati e le stanze guardaroba cui si accede direttamente dalle camere da letto al piano terra, eliminando stipiti e cornici coprifilo e creando così una fusione tra porta e parete che genera un continuum tra gli ambienti. Una soluzione elegante, dalle linee pulite e nette, Essenzial Scorrevole si caratterizza per un minimalismo in perfetta sintonia con lo stile dell’abitazione.

Le soluzioni Scrigno protagoniste del progetto firmato dall’architetto Alberto Campo Baeza, vincitore del Gran Premio del BigMat International Architecture Award ’15. BigMat Italiahttps://www.bigmat.it/system/modules/it.bigmat.sito/resources/img/bigmat.png

Al primo piano, Essential Scorrevole in versione anta singola è stata utilizzata per separare la cucina dal vestibolo centrale, sormontato da un lucernario attraverso cui l’illuminazione naturale si diffonde nelle stanze. Da questa zona si accede direttamente alla sala da pranzo tramite un ampio varco che libera lo sguardo verso una vetrata attraverso cui è possibile distinguere il panorama esterno. Un passaggio che, all’occorrenza, può essere chiuso grazie a Essential Scorrevole in versione anta doppia, per definire un contesto di privacy in una stanza che si apre all’infinito.

«La Casa del Infinito – afferma l’architetto Alberto Campo Baeza – è l’opera più radicale che abbiamo mai costruito, concepita per fermare il tempo in un luogo meraviglioso che è come un paradiso terrestre. Per un progetto di tale portata, è imprescindibile collaborare con partner di primo livello ed è così che abbiamo scelto Scrigno, azienda sinonimo di affidabilità che propone soluzioni dall’elevata resistenza e durabilità, in grado di soddisfare i nostri stringenti standard qualitativi. Nell’offerta Scrigno riconosciamo, inoltre, un’estetica superiore alle alternative disponibili sul mercato, con caratteristiche in linea con il nostro gusto che esprimono e risaltano quel senso di solidità e linearità riconoscibile nell’intero progetto».

«Nella Casa del Infinito il concetto di eternità assume una forma concreta, apprezzabile da ogni punto di osservazione. L’obiettivo di questo lavoro era quello di creare una casa destinata a rimanere nella memoria e nel cuore delle persone. Scrigno è fiera di essere parte di un progetto di tale pregio e risonanza internazionale, scelta in virtù dell’elevata valenza estetica che caratterizza le nostre soluzioni», ha dichiarato Francesco Bigoni, CMO di Scrigno Group.

Scopri le soluzioni Scrigno nel Punto Vendita BigMat più vicino a te.