• per parole chiave
  • per testo libero

Edilizia del futuro: cento storie di eccellenza

24/01/19
Edilizia del futuro: cento storie di eccellenza

Sostenibile, innovativa ed efficiente: così dovrà essere l’edilizia del futuro secondo quanto auspicato da Symbola – Fondazione per le qualità italiane e Fassa Bortolo che hanno realizzato in collaborazione con la Triennale di Milano e con MadeExpo la ricerca 100 storie italiane per le costruzioni del futuro. Una raccolta di cento esperienze e case history del mondo dell’edilizia, un esempio di come si possa trarre spunto dalla tradizione per innovare e dare vita a prodotti e soluzioni che uniscono qualità e basso impatto ambientale.

Un insieme di esempi da seguire per rilanciare un settore che ha subito una profonda crisi negli ultimi anni, sostenendo e puntando sulla ristrutturazione del patrimonio esistente sfruttando gli incentivi a disposizione. Secondo i dati della ricerca di Symbola – Fondazione per le qualità italiane e Fassa Bortolo nel 2017 gli incentivi hanno prodotto più di 28 miliardi di investimenti attivando oltre 418 mila posti di lavoro tra diretti e indotto, qualificando il sistema imprenditoriale del settore, riducendo i consumi energetici, l’inquinamento e le bollette delle famiglie. Dal 1998 al 2017 le misure di incentivazione fiscale hanno attivato in totale investimenti per 264 miliardi di euro .

Occorre dare spazio a una nuova edilizia capace, attraverso nuove tecnologie e competenze, di sostenere il recupero degli immobili, l’efficienza energetica, la sicurezza antisismica, la qualità urbana. È sempre più necessario investire in riqualificazione e manutenzione che sono risorse che, se ben utilizzate, potrebbe costituire un motore di ripresa per l’intera economia. Nel 2017, infatti, sempre secondo i dati della ricerca, gli investimenti in manutenzione straordinaria sono stati pari a 87,6 miliardi di euro, a fronte dei 41,4 miliardi spesi per nuove costruzioni. Su un valore totale della produzione nelle costruzioni di 167,1 miliardi di euro, 124 sono dovuti al recupero edilizio (manutenzione ordinaria e straordinaria).

Inoltre, come evidenzia il rapporto Una nuova edilizia contro la crisi, realizzato nel 2017 da Fondazione Symbola in collaborazione con il Cresme, in media le abitazioni ristrutturate hanno un valore superiore del 29% rispetto a quelle non ristrutturate e un prezzo superiore anche rispetto alle abitazioni di nuova costruzione. Se tutte le abitazioni offerte fossero riqualificate, il valore del patrimonio edilizio residenziale in offerta sul mercato sarebbe rivalutato di 20 miliardi di euro.

Un insieme di case history a cui guardare per il rilancio della filiera raccolte nella ricerca di Symbola – Fondazione per le qualità italiane e Fassa Bortolo 100 storie italiane per le costruzioni del futuro. BigMat Italiahttps://www.bigmat.it/system/modules/it.bigmat.sito/resources/img/bigmat.png