• per parole chiave
  • per testo libero

Bonus edilizia: novità normative e nuove opportunità da cogliere con BigMat

13/01/21
Guida alla corretta ristrutturazione e riqualificazione

La Legge di Bilancio 2021, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2020 (Legge 30 dicembre 2020, n. 178, GU n. 322) e in vigore dal 1° gennaio 2021, stabilisce ulteriori incentivi e fissa nuove proroghe per i Bonus edilizia.

In questo contesto, in costante evoluzione e che conferma il ruolo trainante del settore per la ripartenza del Paese nel segno della sostenibilità ambientale e della riqualificazione energetica degli edifici, BigMat è in prima linea grazie a un’ampia offerta di materiali e sistemi costruttivi, con consegna capillare e assistenza tecnica, per realizzare interventi di ristrutturazione e riqualificazione, cogliendo al contempo le opportunità offerte dalle detrazioni fiscali, tra cui il Superbonus 110%, il Bonus Facciate 90%, l’Ecobonus 65% e il Bonus Ristrutturazione 50%.

Inoltre, per ogni tipologia di intervento, le rivendite BigMat sono in grado di offrire un servizio sicuro di acquisto del credito, basato su piattaforme informatiche (già attive e in fase di prossima attivazione) per la gestione completa del processo documentale e fiscale, in modo che privati e imprese possano recuperare in un’unica soluzione il credito d’imposta generato dai lavori effettuati, al posto dell’utilizzo diretto in detrazione fiscale in 5 o 10 anni.

Ma torniamo alle recenti normative e vediamo di seguito le principali novità e le linee guida previste dalla Legge di Bilancio 2021 per il settore edile.

 

Proroga e revisioni Superbonus 110%

Il termine per poter beneficiare della detrazione viene prorogato al 30.06.2022. I soggetti che, alla data del 30.06.2022 hanno effettuato almeno il 60% dell’intervento complessivo possono inoltre beneficiare della detrazione per spese sostenute entro il 31.12.2022. La legge stabilisce che le spese sostenute nel 2022 dovranno essere recuperata in 4 rate anziché in 5.

È stata inoltre introdotta una modifica richiesta da più parti in questi mesi: sono stati ammessi al beneficio fiscale gli edifici composti da due a quattro unità immobiliari anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche.

Altre correzioni sono state apportate per chiarire alcuni punti controversi della normativa: è stato stabilito che si definisce "funzionalmente indipendente" una unità immobiliare che sia dotata di almeno tre delle seguenti installazioni di proprietà esclusiva: impianto per l’approvvigionamento idrico, per il gas, per l’energia elettrica, impianto di climatizzazione invernale.

Altre disposizioni riguardano la coibentazione tetto, le unità collabenti, le barriere architettoniche, gli impianti fotovoltaici e gli immobili danneggiati dai sismi.

 

Proroga Ecobonus, Bonus Ristrutturazione e Bonus Facciate

Sono prorogate fino al 31.12.2021 le detrazioni per le spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica (Ecobonus 65%), di ristrutturazione edilizia (Bonus Ristrutturazione 50%) e per interventi di recupero o restauro delle facciate esterne degli edifici (Bonus Facciate 90%).

Vengono prorogati a tutto il 2021 anche il Bonus Verde (la detrazione Irpef al 36% delle spese sostenute per le opere di sistemazione a verde, coperture a verde e giardini pensili) e il Bonus Mobili (con l'innalzamento del tetto di spesa dagli attuali € 10.000 a €16.000, per l'acquisto di elettrodomestici e mobili che servano ad arredare immobili oggetti di lavori di ristrutturazione).

 

Bonus Idrico

Nasce un nuovo Bonus nel campo dell'edilizia che incentiva l’acquisto e sostituzione di vasi sanitari in ceramica e rubinetti. Prende il nome di Bonus Idrico e consiste in un contributo di € 1.000 per le famiglie e di € 5.000 per i pubblici esercizi, da utilizzare entro il 31 dicembre 2021. Le modalità e i termini per l’erogazione saranno definiti da un apposito decreto.

Nel dettaglio, il nuovo Bonus è utilizzabile per le seguenti spese:

– fornitura e posa in opera di sanitari in ceramica, con volume massimo di scarico fino a 6 litri e relativi sistemi di scarico;

– fornitura e installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata fino a 6 litri al minuto e di soffioni doccia e colonne doccia con portata di acqua fino a 9 litri al minuto.

 

Ricordiamo inoltre le ultime pubblicazioni ufficiali dell’Agenzia delle Entrate relativamente al Superbonus 110%, entrambe scaricabili on line dall’apposita sezione del portale agenziaentrate.gov.it:

Circolare n. 30/E del 22/12/2020, contenente le risposte a numerosi quesiti pervenuti sul tema dell’applicazione del Superbonus 110% (DL 34/2020). I quesiti riguardano una serie di argomenti tra cui i soggetti beneficiari, le tipologie di immobili ammessi, gli interventi e i limiti di spesa, le opzioni per cessione e sconto in fattura, il visto di conformità. La Circolare è composta da 83 pagine e fornisce chiarimenti alle numerose istanze provenienti da cittadini, stampa specializzata, associazioni di categoria, ordini professionali e centri di assistenza fiscale, per superare alcune criticità emerse nel corso della prima applicazione della detrazione e per andare incontro alle richieste degli operatori del settore.

Risoluzione n. 83/E del 28/12/2020, con cui vengono istituiti i codici tributo per consentire ai fornitori e ai cessionari di utilizzare in compensazione tramite modello F24, esclusivamente attraverso i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate, i crediti d’imposta relativi alle detrazioni cedute e agli sconti praticati in ambito di Superbonus e altri Bonus edilizia.

Le principali novità e le linee guida previste dalla Legge di Bilancio 2021 per il settore edile BigMat Italiahttps://www.bigmat.it/system/modules/it.bigmat.sito/resources/img/bigmat.png