• per parole chiave
  • per testo libero

Risparmio energetico e BIM: il futuro dell’edilizia

11/06/19
Risparmio energetico e BIM: il futuro dell’edilizia

Come sarà e come cambierà l’edilizia dei prossimi 10 anni? Punta a rispondere a queste domande l’Edilportale Tour 2019, un Giro d’Italia dell’edilizia, da Nord a Sud, che vede BigMat in qualità di sponsor.

Per immaginare gli scenari dei prossimi anni, come vi abbiamo raccontato nel numero 28 di UP! Magazine, Edilportale ha lanciato una serie di sondaggi ai professionisti del settore, uno dei quali in particolare volto a capire quali sono i prodotti e processi più innovativi e le migliori tecnologie sul mercato.

In particolare agli intervistati è stato chiesto quanto le novità tecnologiche abbiano cambiato il modo di progettare negli ultimi anni e quali sistemi innovativi per costruire e/o ristrutturare, prodotti e impianti hanno avuto un maggiore impatto nel lavoro dei progettisti.

Il campione di coloro che hanno risposto al sondaggio è composto per il 60% da architetti e ingegneri e per il 20% da geometri; oltre l’80% degli interpellati ha un’età compresa tra i 26 e i 55 anni; il 46% opera nel Sud e Isole, il 34% nel Nord e il 20% nel Centro Italia.

Per il 62% degli intervistati, negli ultimi anni, le novità tecnologiche hanno cambiato ‘abbastanza’ il modo di progettare, per il 23% ha cambiato ‘molto’ perché ha usato tecniche e materiali innovativi nella maggior parte dei progetti e per il 15% ha cambiato ‘poco’ il modo di progettare e continuando a utilizzare materiali e tecnologie tradizionali.

Tra i sistemi innovativi per costruire e/o ristrutturare usati più spesso negli ultimi anni vi sono, in particolare, il legno strutturale/lamellare (48% dei partecipanti), i moduli con alte prestazioni termo-acustiche (32%), le tecnologie a secco (29%). Tra i prodotti/materiali vi sono invece i serramenti evoluti (58% dei progettisti), i materiali naturali come sughero, paglia, lana, terra cruda, fibre vegetali etc (indicati dal 42%) e i materiali riciclati come fibre vegetali, tessili, laterizi, bitumi, ceramica, vetro, lapidei, plastica etc (29% degli intervistati).

Alla domanda su quali saranno i sistemi per progettare, costruire e/o ristrutturare che si affermeranno nel prossimo futuro, il 64% del campione ha dichiarato che non si potrà prescindere dal BIM, mentre il 43% ha segnalato i droni per rilievi, il 40% i moduli con alte prestazioni termo-sismo-acustiche e il 33% i sistemi in legno strutturale/lamellare.

Sul fronte dei prodotti/materiali e impianti, nel prossimo futuro secondo gli intervistati si affermeranno le tecnologie per il risparmio energetico (per l’80%), i materiali naturali e riciclati (42%), gli impianti che usano fonti rinnovabili (42%) e i dispositivi domotici (36%).

I risultati del sondaggio condotto da Edilportale sugli scenari che caratterizzeranno il mondo delle costruzioni nei prossimi dieci anni. BigMat Italiahttps://www.bigmat.it/system/modules/it.bigmat.sito/resources/img/bigmat.png