• per parole chiave
  • per testo libero

Rinforzo dei solai in basso spessore

23/06/20

I solai in laterocemento, o solai misti, costituiscono la maggioranza dei solai realizzati in Italia e sono stati prodotti in numerose tipologie: solai gettati in opera; solai a travetti prefabbricati e blocchi in laterizio; solai tipo “VARESE”; solai tipo “SAP”.

Costruiti per lo più tra gli anni ’30 e gli anni ’70, i vecchi solai in laterocemento sono spesso caratterizzati da una struttura in grado di supportare carichi modesti; le ridotte sezioni dei travetti, spesso poco armati, e la ridotta dimensione della cappa collaborante li rendono poco rigidi. Una parte significativa di questi solai necessita quindi di interventi di ristrutturazione al fine di aumentarne la portata e la rigidezza, la sicurezza sismica, la qualità e il comfort generali (isolamento termico, acustico e la protezione al fuoco).

Qualora i vincoli di cantiere richiedano di limitare al minimo gli spessori d'applicazione è possibile incrementare la rigidezza del solaio grazie all'impiego di MICRO calcestruzzo, il nuovo calcestruzzo strutturale composito ad alte prestazioni HPC con tecnologia FRC (Fiber Reinforced Concrete). Fibrorinforzato con fibre polimeriche strutturali, MICRO calcestruzzo è specifico per il rinforzo estradossale dei solai in laterocemento, "SAP" e "Varese" in basso spessore da soli 2 cm e senza armatura.

  • Specifico per il rinforzo strutturale dei solai in calcestruzzo.
  • Fibrorinforzato FRC, non necessita di armatura.
  • Ideale per bassi spessori, da soli 2 cm.
  • Alte prestazioni HPC, Rck 67 N/mm2.
  • Premiscelato facile da posare, superfluido, veloce.
Micro calcestruzzo centrostorico - rinforzo solaio Sacco Micro calcestruzzo centrostorico - rinforzo solaio

In funzione del tipo di solaio, della presenza e scabrezza della cappa, MICRO calcestruzzo può essere posato direttamente sul supporto o con l'impiego di Connettore CentroStorico Chimico. 

 

Posa diretta sulla cappa esistente

Posa diretta sulla cappa esistente

Per assicurare la necessaria adesione di MICRO al supporto, la superficie deve presentare una scabrezza di almeno 5 mm e va trattata con “Lattice CentroStorico” (in alternativa bagnare a saturazione con acqua) per evitare la repentina disidratazione dell’impasto con conseguenti rapide fessurazioni. In presenza di cappa esistente con scarsa resistenza meccanica e compattezza, prima dell’applicazione di MICRO stendere “Primer CentroStorico” con spolvero di sabbia con funzione di consolidante superficiale (in sostituzione di “Lattice” e della bagnatura con acqua del supporto).

Posa con connettore chimico

Posa con connettore chimico

In presenza di cappa in calcestruzzo sprovvista della necessaria scabrezza superficiale (min 5 mm) e su tavelloni in laterizio (es. solai SAP) stendere "Connettore CentroStorico Chimico"; la soluzione evita il trattamento del supporto con “Lattice” o bagnatura e va preceduta dal consolidamento superficiale con “Primer” con spolvero di sabbia se la cappa esistente presenta scarsa resistenza e compattezza.
Connettore Chimico svolge anche la funzione di incollaggio strutturale, migliorando la prestazione del sistema sino al 50% (adesione strutturale).

 

CONSOLIDAMENTO STATICO E ANTISISMICO DEI SOLAI IN CALCESTRUZZO

 

Connessione chimica

Connessione chimica

Connettore CentroStorico Chimico è una soluzione tecnica “non invasiva” in grado di assicurare un’ottima e robusta adesione tra solaio esistente e nuova soletta in calcestruzzo armato.
È la soluzione certificata con prove sperimentali dal Politecnico di Milano per il consolidamento dei solai a travetti armati tipo SAP, ideale anche per i solai Varese e per tutti i tipo di solai in laterocemento con ridotta larghezza dei travetti.

  • Eccellente adesione strutturale
  • Soluzione non invasiva
  • Posabile con Lancia a tramoggia

Connessione meccanica

Connessione meccanica

Connettore CentroStorico Calcestruzzo è composto da un elemento prismatico metallico a forma di cuneo cavo caratterizzato alla base con un foro per il passaggio della vite autofilettante per calcestruzzo zincata avente diametro 10 mm lunghezza 60 mm.
Risulta ottimale per i solai a travetti prefabbricati in laterocemento (ad esempio tipo “Bausta”), garantendo il lavoro con una soluzione sicura e certificata.

  • Prestazioni certificate
  • Sicuri e prestazionali
  • Solida e sicura interconnessione

Per maggiori informazioni scarica la brochure oppure visita il sito ufficiale Leca CentroStorico

I vecchi solai in laterocemento necessitano spesso di interventi di ristrutturazione al fine di aumentarne la portata e la rigidezza, la sicurezza sismica, la qualità e il comfort generali. BigMat Italiahttps://www.bigmat.it/system/modules/it.bigmat.sito/resources/img/bigmat.png